Warning: Undefined array key "status" in /data/web/virtuals/45433/virtual/www/wp-content/plugins/cookie-notice/cookie-notice.php on line 293

Warning: Undefined array key "subscription" in /data/web/virtuals/45433/virtual/www/wp-content/plugins/cookie-notice/cookie-notice.php on line 296
Torre di Petrin
Seleziona una pagina

Torre di Petrin; La torre panoramica di Petrin è una miniatura della Torre Eiffel di 60 metri e si trova sulla collina di Petrin e si trova a 318 metri sul livello del mare.  
La torre fu costruita da F. Prásil nell’ambito dell’ Esposizione Giubilare del 1891.

Ci sono ben 299 scalini per arrivare alla piattaforma panoramica ed è stata riaperta al pubblico nel marzo 2002

La costruzione della torre panoramica venne accelerata dall’esposizione giubilare di Praga del 1891. Tutta la struttura fu costruita in tempi brevissimi, il 28 luglio del 1891 fu collaudata ed il 20 agosto del 1891 si tenne l’inaugurazione. La torre è costituita da una struttura ottagonale in acciaio per la cui costruzione sono state utilizzate 175 tonnellate di ferro.

Le otto braccia della struttura sono stati ancorate a dei possenti blocchi di pietra situati ai vertici di una base ottagonale la cui diagonale misura 20 metri. Al ballatoio panoramico, situato ad un’altezza di 51 metri, ci si arriva tramite 299 scalini e da lì si può ammirare una splendida veduta della città. L’altezza totale della torre è di 63,5 metri. Al primo piano, situato ad un’altezza di 20 metri, è stata costruita una terrazza panoramica coperta con ballatoio.
L’ingresso alla torre è a pagamento:
La torre è composta di una prima piattaforma panoramica, completamente aperta, mentre la seconda piattaforma è completamente vetrata, e consente di ammirare il panorama solo da alcune piccole finestre aperte.

Essendo più piccola, si affolla molto più velocemente, per cui proprio a causa del gran numero di gente, spesso non si ha il tempo materiale di godersi appieno la vista panoramica e di scattare qualche foto con Praga come sfondo.
La torre, infine, si scende completamente a piedi, con la presenza di piccole rientranze e panchine per riposarsi per qualche minuto, lungo la scala a chiocciola.